Ti sentivo




Ti sentivo
pulsare sotto la pelle.
Nel tuo sguardo
ascoltavo un boato silente
mutarsi in poesia.
Ancora sussurro
la tua placida voce
a saziarmi di frutti soavi,
a spalancarmi
l'immenso teatro
delle mie emozioni.
Caterina Alagna

17 commenti:

  1. Questi bellissimi versi, trasmettono forti emozioni.

    RispondiElimina
  2. Grandi emozioni, sei veramente brava! Un caro saluti.

    RispondiElimina
  3. Percepire l'altro un dono. percepirlo come esattamente si porge, una grazia.

    RispondiElimina
  4. È una fantastica poesia di Caterina.

    RispondiElimina
  5. Direi una passione forte che dà la voglia di vivere più intensamente.

    RispondiElimina
  6. Mi piace quel magnifico ossimoro "boato silente". :)

    RispondiElimina
  7. Emozioni intense, leggendoti, carissima!
    Un caro saluto <3
    Ros

    RispondiElimina
  8. Da pelle d'oca! Grazie Caterina 🥰

    RispondiElimina
  9. Non è da tutti trasmettere sensazioni simili e non è da tutti trasformare le sensazioni in poesia .Bravissima
    Eoskarma

    RispondiElimina
  10. Tutto nasce da uno sguardo dalla potenza di un ossimoro.
    Che brava Caterina! Grazie!

    RispondiElimina
  11. Bella poesia. Delicata e con un velo di malinconia.

    RispondiElimina

Barlumi d(')istanti, la raccolta poetica di Maria Teresa Zanca

Oggi per la mia rubrica "Conosciamo un poeta" vi presento la poetessa Maria Teresa Zanca, autrice della raccolta poetica Barlumi d...